Analisi di prodotti chimici di base

Storage tanks on a chemical production plant

Su questa pagina trovi le informazioni sulle soluzioni e le tecniche analitiche e le tecniche per i seguenti parametri e processi:


Analisi in conformità con gli standard internazionali

Standards

L'industria chimica è regolata da un vasto numero di normative standard nazionali ed internazionali.

Metrohm fornisce gli strumenti e la conoscenza che permette di rispettare questi standard.

> Scopri come puoi soddisfare i requisiti delle normative con le soluzioni Metrohm


Analisi di impurezze in acido solforico

L’acido solforico è il reagente chimico più prodotto al mondo. In effetti, è così importante che, insieme al cloro, è stato utilizzato come indicatore dello sviluppo economico di uno stato. Storicamente il suo nome eravetriolo, ed è stato conosciuto così per molto tempo.

Una larga porzione dell’acido solforico prodotto è utilizzata in agricoltura come fertilizzante. Però, la lista degli utilizzi dell’acido solforico è veramente ampia, comprende ma in nessun modo limitata a:
  • produzione di detergenti
  • produzione di batterie (come elettrolita)
  • industria farmaceutica
  • industria chimica
  • produzione di resine, vernici, inchiostri, coloranti e polimeri
Per molte di queste applicazioni, l’acido solforico deve avere un grado di purezza sufficiente. Metrohm offre una serie di tecniche e applicazioni per determinare tali impurezze.

Impurezze: metalli di transizione

Le impurezze dovute ai metalli di transizione nell’acido solforico possono essere determinate facilmente e con accuratezza in voltammetria. Il facile utilizzo, la facile manutenzione e la robustezza dell’elettrodo Multi-Mode Electrode pro in combinazione con i sistemi di voltammetria permette di determinare:
  • Cromo (con DTPA) utilizzando la voltammetria di stripping adsorbitivo
  • Molibdeno utilizzando la polarografia in acido nitrico
  • Nichel e cobalto utilizzando la voltammetria di stripping adsorbitivo  con dimetilglioxima come agente complessante
  • Ferro utilizzando la voltammetria di stripping adsorbitivo  con 1-nitroso-2-naphthol (1N2N) come agente complessante

> Maggiori info sulla Voltammetria

> Maggiori info su Multi-Mode Electrode pro

Downloads

Determinazione di fluoruri, cloruri e nitrati in cromatografia ionica

La cromatografia ionica è capace di determinare fluoruri, cloruri e nitrati in acido solforico concentrato (concertazioni tra il 96 e il 98%). Il metodo utilizzato è la rilevazione conduttimetrica dopo una soppressione sequenziale.

> Maggiori info sulla cromatografia ionica

Downloads

Determinazione del contenuto d'acqua in prodotti chimici di base - solidi, liquidi e gas

Quando si tratta di determinazione del contenuto di acqua nei prodotti chimici, il metodo da scegliere è la titolazione Karl Fischer. La linea di principio è che il contenuto di acqua può essere determinato in quasi qualsiasi prodotto chimico, non importa se è solido, liquido o gassoso.

Per questo ci siamo concentrati sulla determinazione del contenuto di acqua in sali, liquidi e gas, ed in particolari sui derivati. Dato le innumerevoli sostanze chimiche su cui la determinazione KF del contenuto d’acqua è possibile, non ci è pensabile fornire in questa pagina una panoramica completa.
Se volete avere più informazioni potete scaricare la nostra monografia Karl Fischer

> Maggiori info sulla determinazione del contenuto d'acqua in solidi

> Maggiori info sulla determinazione del contenuto d'acqua in liquidi

> Maggiori info sulla determinazione del contenuto d'acqua in gas

Downloads

Analisi nei processi Cloro-Soda

Il cloro è al settimo posto della lista delle più comuni sostanze chimiche prodotte. E’ la base per la produzione di numerose sostanze intermedie , che, a loro volta, sono importanti materie prime nelle industrie petrolifere, alluminio, carta e della cellulosa e delle industrie farmaceutiche. Per esempio l’80% delle produzioni di farmaci utilizzano cloruri.

Di gran lunga la maggior parte - circa il 95% - del cloro prodotto a livello globale si ottiene tramite il processo di cloro-soda. In questo processo, cloro e soda caustica sono prodotti mediante elettrolisi di una salamoia di cloruro di sodio. La soda caustica è un altro fondamentale prodotto chimico di che viene utilizzato in molti processi chimici. Tre metodi di elettrolisi sono utilizzati per i processi cloro-soda, utilizzando un diaframma o una cella di mercurio o una membrana.

Per rendere il processo più efficiente possibile, la salamoia deve essere priva di impurezze. Questo rende necessario eseguire su di essa analisi chimiche accurate.

Leggi di seguito cosa vi offriamo per l’analisi della salamoia di sodio cloruro.

Ioni in salamoia e idrossidi alcalini in cromatografia ionica

La cromatografia ionica è particolarmente adatta per la determinazione di cationi (Litio, Sodio, Ammoni, Potassio, Calcio, Magnesio e Stronzio) ed anioni (Clorati e Solfati) in salamoia di sodio cloruro e idrossidi alcalini. Il metodo di rivelazione utilizzato è quello conduttimetrico.

> Maggiori info sulla cromatografia ionica

Downloads

Titolazione: un metodo per diversi parametri

La titolazione è il metodo più versatile che ci fornisce la possibilità di effettuare molteplici analisi. Metrohm ha sviluppato differenti applicazioni per le salamoie che comprendono titolazioni potenziometriche, fotometriche e termometriche, (Sodio, Solfati, Calcio, Alogenuri).

> Maggiori info sulla Titolazione Potenziometrica

> Maggiori info sulla Titolazione Termometrica

> Maggiori info sulla Titolazione Fotometrica

Downloads

Ioduri in salamoia utilizzando la voltammetria

Nella produzione di cloro, il metodo di elettrolisi più comune utilizzato è il processo con membrane. Questo processo richiede che la salamoia abbia un lata purezza per rendere efficiente il processo. Una delle impurezze da monitorare sono gli Ioduri. La ragione è che lo ioduro si ossida facilmente all’anodo della cella elettrolitica. I prodotti di ossidazione precipitano nelle membrane a scambio ionico e riducono significativamente la vita della membrana.

La Voltammetria è utilizzata per la determinazione ioduro in salamoia. Il metodo è semplice e poco costoso e fornisce risultati estremamente precisi.

> Maggiori info sulla Voltammetria

Downloads

Soluzioni per il processo per salamoie sature

Se devi controllare le salamoie, potresti essere interessato a queste applicazioni:

> Calcio e magnesio in salamoia

> Monitoraggio processo nei processi Solvay


Urea: La nascita della chimica organica moderna

Per i chimici, l’urea è una sostanza speciale. E’ stato il primo composto chimico prodotto dai materiali inorganici ammonio idrossido e cianuro di piombo. La sintesi dell’urea segna la fine dell’idea popolare del vitalismo secondo cui solo gli organismi viventi - in virtù della cosiddetta forza vitale - erano in grado di produrre composti organici. Questa sintesi scoperta da Friedrich Wöhler nel 1828, segna la nascita della chimica organica.

Friedrich Wöhler, discoverer of urea synthesis

Con una produzione globale di otre 150 milioni di tonnellate per anno, l'urea è nella top ten della produzione mondiale di composti organici. La maggior parte di questo prodotto viene utilizzato come fertilizzante azotato in agricoltura, dove svolge un ruolo chiave nella produzione di cibo per la crescita della popolazione mondiale.

Tuttavia, l’urea viene anche utilizzata in un vasto numero di altre tipologie di industria:
  • prodotti dermatologici nell’industria cosmetica e farmaceutica.
  • Come additivo per la riduzione di inquinanti di gas esausti nell’industria automobilistica (Fluidi diesel esausti, DEF, o AdBlue).
  • Come materia prima nella produzione di melamina e resine formaldeide-urea nell’industrie plastiche

Determinazione dell'urea

L’Urea può essere determinate con accuratezza in titolazione con la rilevazione termometrica. In questa applicazione, l’urea è sciolta in acido acetico glaciale e titolata con acido trifluorometansulfonico utilizzando come indicatore per il punto finale isobutyl vinil etere. Questo metodo può essere completamente automatizzato.

> Maggiori info sulla titolazione termometrica

> Maggiori info sull'automazione

Downloads

Determinazione dell'impurezze dell'urea

940 and 942 with 858 Professional IC Sample Processor and operator
Per la determinazione della purezza dell’urea sono necessarie delle tecniche analitiche. La cromatografia ionica è un ottima tecnica per la determinazione delle analisi di impurezze. Utilizzando la cromatografia ionica per la determinazione degli anioni con soppressione chimica e rilevazione conduttimetrica, potete analizzare tracce di impurezze in modo preciso ed accurato ( Cloruri, Cianati, Nitrati e solfati).

In aggiunta, nei fertilizzanti a base di urea, la cromatografia ionica può determinare i residui di ammonio e  guanidinio.

> Maggiori info sulla Cromatografia Ionica Metrohm

Downloads

Testimonials

Evonik Goldschmidt GmbH

"Ho lavorato per 24 anni con I sistemi Metrohm e non mi hanno mai deluso."

Christian Goetz, deputy manager di "Silicons" laboratorio QC presso Evonik Goldschmidt GmbH

Sigma-Aldrich

"Abbiamo scelto Metrohm perché questi sistemi sono robusti versatili e facili da utilizzare."

Daniel Matuschka, tecnico lab QC, Sigma-Aldrich, Steinheim (Germany)

Bernd Kraft GmbH

"We decided to go with Metrohm due to the exceptional application support we get, the robust suppressor and the modular design of the system."

Dieter Bossmann, Laboratory Manager, Bernd Kraft, Germany