Corrosione

Un problema comune che colpisce in particolare le centrali elettriche

Turbine

La corrosione è un fatto naturale e costoso. La NACE International, la principale autorità sulla corrosione, ha avviato nel 2002 uno studio per stimare i costi causati dalla corrosione negli Stati Uniti. Questo studio ha concluso che il costo annuo complessivo è stato pari a 276 miliardi di dollari (per saperne di più clicca qui).

Nelle centrali, la corrosione è il fattore primario che porta a tempi di inattività costosi e critici. I circuiti di vapore d’acqua in impianti a combustibili fossili e nucleari sono intrinsecamente soggetti alla corrosione, poiché i componenti metallici sono costantemente in contatto con l'acqua. In questo contesto sono cruciali misure per monitorare e prevenire la corrosione.
Metrohm offre una serie di strumenti e metodi per la misura dei parametri relativi alla corrosione

Conformità alle normative

Poiché la corrosione può verificarsi in qualsiasi momento dato il continuo contatto tra le parti metalliche e l'acqua, le centrali devono monitorare attentamente la corrosione. Questo include diversi parametri e indicatori.

Diverse norme DIN e ASTM trattano di come dovrebbe essere eseguito questo monitoraggio. Questi norme descrivono in dettaglio tra le altre cose come devono essere calcolati i tassi di corrosione e come devono essere eseguiti i test elettrochimici.

> Anteprima delle norme in materia di corrosione

Cause e tipi di corrosione

Su una superficie metallica, la corrosione come un processo elettrochimico comporta l’ossidazione (ad esempio, la dissoluzione del metallo) e la riduzione (per esempio, di ossigeno). In questo processo, il metallo si deteriorara.
La corrosione si manifesta in varie forme e tipologie. A seconda dell'ambiente e delle circostanze fisiche, si potrebbe osservare:
  • corrosione uniforme, 
  • corrosione puntiforme pitting (i.e., causando punti e fori localizzati nel materiale),
  • corrosione interstiziale (i.e., quando un liquido promotore della corrosione ristagna),
  • corrosione galvanica (tra due metalli diversi in un elettrolita corrosivo), o
  • corrosione indotta microbiologicamente

> Metrohm dispone di una serie di Application Notes sulla corrosione. Leggi qui …

Corrosione: cause ed inibizione

Indipendentemente dal tipo di corrosione, le centrali devono garantire che la corrosione si verifichi il meno possibile o per niente.
Per ottenere questo, possono, da un lato, monitorare sostanze e parametri che indicano la corrosione, come la conducibilità, pH, o la presenza di anioni e cationi corrosivi.
D'altra parte, le centrali possono assicurarsi che gli inibitori della corrosione che vengono aggiunti siano presenti in quantità sufficiente (ad esempio, ioni zinco, fosfato, o fosfonati per acciaio e leghe di acciaio o triazoli per rame e leghe di rame).

> Per saperne di più

Monitoraggio della corrosione con l'elettrochimica: soluzioni Metrohm Autolab

Il modo più semplice e diretto per quantificare la corrosione è determinare la perdita di peso di un campione di metallo nel corso del tempo nel mezzo di prova. Tuttavia, questo tipo di test richiede molto tempo e richiede una grande quantità di lavoro, e non è così facile estrapolare questa perdita di peso per predire in modo affidabile la durata di un sistema (ad esempio, nel caso di corrosione per pitting).
Test elettrochimici come la polarizzazione lineare (LP) e la spettroscopia di impedenza elettrochimica (EIS) forniscono una valida alternativa alla prova della perdita di peso. Questi metodi consentono la caratterizzazione rapida dei sistemi elettrochimici e forniscono informazioni più dettagliate circa i fenomeni di corrosione che si stanno verificando.

> Maggiori info sulla Spettroscopia di impedenza elettrochimica

> Maggiori info sugli strumenti Metrohm Autolab per elettrochimica

Ulteriori applicazioni e prodotti

Monitoraggio del valore di pH e della conducibilità

L’ ADI 2045TI Process Analyzer della Metrohm Process Analytics è in grado di analizzare vari parametri in più flussi di campione.

Maggiori info su ADI 2045TI

ASTM D8045: Numero di acidità nel greggio

L'acidità è favorevole alla corrosione. Il monitoraggio del numero di acidità di materie prime contribuisce quindi a prevenire la corrosione e mantenere così bassi i costi di manutenzione. ASTM D8045 descrive il monitoraggio del numero di acidità in prodotti petroliferi e greggio.

Learn more …

Downloads