Latte e suoi derivati

In conformità con gli standard internazionali

Le analisi del latte e dei derivati richiedono tecniche di preparazione dei campioni soggette a errori e che fanno perdere molto tempo. I nostri strumenti automatizzati si occupano della preparazione del campione. Oltre a risparmiare tempo e migliorare la tracciabilità, è possibile aumentare l'affidabilità delle analisi e garantire il rispetto delle normative internazionali. 

> Maggiori info

Downloads

Il sodio nei prodotti caseari

Il contenuto di sodio nelle bevande è normalmente determinato indirettamente attraverso una reazione di precipitazione con nitrato d'argento. Questo approccio presuppone che gli ioni cloruro siano presenti in un rapporto molare di 1: 1 con gli ioni sodio, cosa che non sempre avviene. D'altra parte, i metodi stabiliti per la determinazione diretta di sodio come AAS o ICP/MS sono molto costosi.

La titolazione termometrica è un'alternativa conveniente e semplice. Innanzitutto, le proteine nel campione di latte vengono fatte precipitare con acido tricloroacetico e quindi separate mediante filtrazione o centrifugazione. Un'aliquota viene titolata in presenza di NH4F a pH 3 con una soluzione di nitrato di alluminio con un eccesso di ioni potassio. La reazione esotermica produce NaK2AlF6 insolubile.

Qui di seguito i documenti scaricabili riguardanti l'analisi di Na in altri prodotti alimentari.

Downloads

Automazione in laboratorio nel settore del latte e suoi derivati

815 Robotic Titration Soliprep with Titrando and laptop

Le analisi di latte e prodotti caseari come formaggi e creme includono, tra gli altri, l'analisi dei parametri standard come il pH e l’acidità, nonché la concentrazione di ioni individuali come sodio, calcio o cloruro.

La presenza di grassi e proteine spesso rende la preparazione del campione nel settore del latte e derivati laboriosa e soggetta ad errori. Non è così, se si utilizza il 815 Robotic Titration Soliprep con un omogeneizzatore Polytron. Il latte o latticini del campione viene semplicemente pesato e collocato nella rastrelliera portacampioni - tutto il resto è completamente automatizzato. Questo garantisce una preparazione identica per ogni campione.

Le possibilità di combinare diverse fasi di lavoro sono quasi illimitate; lo strumento può essere facilmente combinato con un cromatografo liquido. 

> Maggiori info su 815 Robotic Titration Soliprep

Cromatografia ionica - un metodo versatile per i prodotti caseari

Con i suoi diversi meccanismi di separazione, tipi di rivelazione, nonché possibilità di automazione e preparazione del campione, la cromatografia ionica (IC) è altamente versatile e consente di effettuare anche la determinazione di carboidrati, acidi organici, cloruro e solfato, metalli alcalini e metalli alcalino-terrosi come pure degli antiossidanti.

Ioni nel latte UHT

Per i prodotti lattiero-caseari - che si tratti di alimenti per l'infanzia, yogurt, latte, o cibi senza lattosio – l’analisi degli ioni è essenziale per il controllo della qualità. Molti degli elementi inorganici presenti nel latte può essere determinato mediante cromatografia ionica. Essa permette di determinare
  • anioni (ad esempio, ioduro, cloruro, fosfato, solfato, nitrato, nitrito, tiocianato, cianurato e perclorato),
  • cationi (per esempio, sodio, ammonio, potassio, calcio, magnesio, e melammina),
  • carboidrati (ad esempio, galattosio e lattosio).

La dialisi in linea è un’efficiente tecnica di preparazione del campione che rimuove completamente ed in modo automatico le matrici contenenti proteine.

Quindi, la dialisi elimina la noiosa  fase di precipitazione delle proteina eseguita manualmente con il reagente Carrez.

Lattosio in prodotti «senza lattosio»

Il lattosio è il principale zucchero del latte, che è il motivo per cui è anche presente nella maggior parte dei prodotti lattiero-caseari. Il lattosio è una fonte eccezionale di energia. Nel tratto gastrointestinale, enzimi lattasi scindono il lattosio nelle subunità glucosio e galattosio. Molte persone non hanno l'enzima lattasi, e quindi non sono in grado di digerire il lattosio.

Per evitare i sintomi, le persone colpite possono consumare prodotti senza lattosio. Per «senza lattosio» solitamente si intende un prodotto con meno di 100 mg di lattosio per ogni kg di prodotto. Il latte senza lattosio viene analizzato applicando la dialisi inline prima dell’iniezione del campione

Ioduro, tiocianato e perclorato nel latte con Dialisi Inline

Come accennato in precedenza, l'analisi degli ioni nel latte richiede sofisticate preparazionei del campione per evitare incrostazioni colonna con grassi o proteine. Anche in questo caso, la Dialisi Inline Metrohm è la perfetta tecnica automatizzata per la preparazione del campione.

Con l’IC, tutti e tre gli ioni - ioduro, tiocianato e perclorato - possono essere facilmente determinati in un unico passaggio, anche in matrici latte

Downloads

Webinar

Cromatografia ionica per analisi degli alimenti: precisa, sicura ed economica!

Questo seminario web si concentra sulle applicazioni per la sicurezza alimentare dei prodotti lattiero-caseari, per i problemi di controllo di qualità di carne e pesce, e per il monitoraggio di ioni pericolosi per la salute nelle bevande analcoliche e prodotti da forno.

Mostriamo modi per ridurre i costi ed i tempi delle analisi e migliorare la robustezza e l'affidabilità dei risultati. Potrai anche imparare a migliorare l'efficienza utilizzando preparazione automatizzata del campione (per esempio, ultrafiltrazione in linea, dialisi in linea, la diluizione in linea).

> Guarda il webinar

Downloads